04/01/2016 Cecina: un borgo per l’Albergo Diffuso

 Cecina: un borgo per l’Albergo Diffuso

Nella serata del 29/12/15, in un affollato incontro presso il ristorante pizzeria La Macina a Cecina, la Giunta Comunale di Toscolano Maderno ha illustrato ai cittadini del borgo il progetto dell’Albergo Diffuso. Si è trattato del primo incontro per spiegare l’iniziativa e per valutare l’effettivo grado di interesse dei cittadini alla proposta.

Agli oltre 40 partecipanti l’Architetto Ermanno Benedetti e la Dott.ssa Micol Dusi hanno esposto la genesi e le norme che regolano questo particolare ed ecosostenibile progetto di turismo. Sono state proiettate immagini relative ad alcuni esempi di Albergo Diffuso già realizzati in Italia. Il sindaco Delia Castellini e l’assessore Fabio Gaetarelli hanno sottolineato invece come sia prioritario per l’amministrazione proporre agli abitanti di Cecina un esperienza che nelle intenzioni porterà alla frazione maggior vitalità, maggior valore al patrimonio immobiliare e la creazione di nuovi posti di lavoro. Si tratta di un esperienza pilota che potrà essere nel futuro proposta nelle altre frazioni del paese in moda da offrire ai turisti opportunità turistiche tutto l’anno e non solo nella stagione estiva.

L’assessore Gaetarelli ha sottolineato come nessuna nuova struttura ricettiva verrà realizzata anzi si punta sul recupero degli immobili di proprietà privata esistenti eventualmente da ristrutturare e da destinare all’attività ricettiva della frazione. Per questo il Comune ha già adottato alcune concrete iniziative, recentemente approvate in Consiglio Comunale, quali gli sgravi pari al 90% degli oneri di urbanizzazione primari e secondari per le ristrutturazioni nei centri storici. Sono poi previsti forti abbattimenti su Tasi e altre imposte locali legate a chi deciderà di aderire al progetto dell’Albergo Diffuso.

L’idea dell’Albergo Diffuso è tutta italiana ed è nata in Friuli Venezia Giulia all’indomani dei tragici fatti legati al terremoto con l’obiettivo di favorire il recupero dei borghi antichi ed evitarne l’abbandono.

L’Albergo Diffuso è a tutti gli effetti un albergo che offre gli stessi servizi di un tradizionale albergo ma non tutti nella stessa struttura. Esiste un corpo centrale destinato ai servizi di accoglienza e che coordina le varie attività. Le camere, denominate dimore o case, sono dislocate in vari edifici all’interno del borgo presso strutture private. Il tutto deve essere raggiungibile entro una distanza, definita dalle norme della Regione Lombardia, non superiore a 400 metri. Anche i servizi di ristorazione sono dislocati nell’area del borgo e si convenzionano con l’Albergo Diffuso. Così i corridoi dell’albergo diventano le stradine del borgo ed mentre i locali di servizio quali il ristorante, il bar e anche le camere sono distribuite nella frazione.

Una obiezione sull’iniziativa potrebbe essere che questa proposta si sovrappone a quanto le  esistenti strutture offrono. Non è così. L’ospite dell'Albergo Diffuso è un utente esigente e di nuova generazione che vuole vivere un’esperienza autentica. L’ospite soggiorna come in un albergo ma con la libertà della casa e all’interno di una comunità viva ed ospitale. Viene privilegiato il contatto coni residenti più che l’incontro con altri turisti. L’Albergo Diffuso permette di conoscere appieno il territorio, la sua cultura e le tradizioni locali. Chi sceglie l’Albergo Diffuso non compra una “camera” ma vive un’esperienza che potrà raccontare incuriosendo altri a conoscere il borgo.

Ulteriori appuntamenti con gli abitanti di Cecina verranno fissati nelle prossime settimane con tutti colore che si renderanno disponibili alla proposta. Pertanto per chi desidera avere ulteriori  informazioni è possibile contattare l’ufficio Turismo  Tel. 0365 546023 turismo@comune.toscolanomaderno.bs.it