Porto di Toscolano e le limonaie

Via Porto,
25088 Toscolano Maderno (Bs)

Caratteristico scorcio che ancora mantiene l’antico fascino. Tra il Quattrocento e il Settecento fu un centro di smistamento della carta e del ferro, da dove arrivavano e partivano le imbarcazioni per Venezia. Qui risiedevano le famiglie più nobili e ancora rimangono splendidi palazzi come il Palazzo Delai, sulla sinistra in piazzetta, risalente al XVII secolo con pregevoli affreschi esterni. Proprio in questo palazzo fu ospitato Andrea Celesti dall’amico Scipione Delai che vi dipinse numerose tele oggi esposte a Brescia. La villa è fiancheggiata da numerose limonaie ancora visibili dal molo e da un bel giardino a lago.
Dal porto di Toscolano è possibile ammirare ciò che rimane di una delle tante limonaie che fino agli inizi del secolo punteggiavano il territorio di Toscolano Maderno e rappresentavano una delle principali fonti di reddito locale. Gli agrumi coltivati, soprattutto i limoni, venivano esportati in tutta Europa. La coltivazione pare sia stata introdotta dai frati francescani nel XIII secolo e abbandonata agli inizi del XX secolo poiché ormai non era più competitiva.