Stampa la cartografia e la relazione itinerario:
itinerariC.pdf


Scaricate il file di interscambio:
track_C.gpx


Scaricate il file gps per google earth:
track_C.kml


Scaricate la traccia per oziexplorer:
track_C.plt


Scaricate i waypoints per oziexplorer:
C.wpt


<< Torna all'elenco dei sentieri.

SENTIERO DELLE CALCHERE 1

Dalla Statale 45bis, nelle vicinanze del ponte di Toscolano, si entra nella Valle delle Cartiere. Lasciata l’autovettura al parcheggio si prosegue per la suggestiva strada sterrata,  si passa dal Centro di Eccellenza 2 di Maina Inferiore fino al ponte di Maina Superiore, sede della Riserva di pesca sportiva alla trota.
Si gira a sinistra e si sale per il sentiero Montagnoli – Bassa Via del Garda, oltrepassato il cascinale e il piccolo laghetto artificiale,  si giunge alla prima calchera, che è stata oggetto di restauro da parte della Comunità Montana P.A.G. B. negli scorsi anni.
Scendendo a sinistra per circa 100 mt si giunge al punto panoramico con ampia vista sulla valle e  del Monte Castello. Ritornando sui propri passi fini alla calchera si imbocca la stradina ciottolata della Ghidia (segnavia bianco rosso) che porta ad un altro punto panoramico sulla Valle. Si scende a sinistra per una ripida stradina, al primo bivio si mantiene la sinistra salendo attraverso un antico lecceto che costeggia in quota la valle. Raggiunto il rudere di una vecchia calchera, si prosegue diritti per altri 200 mt fino al bivio che porta continuando diritti  fino alla parete -palestra di arrampicata, mentre scendendo a destra, alla seconda calchera. Appena sotto la calchera è ancora ben visibile la vecchia strada militare che conduce in Valvestino. Se percorsa a sinistra si raggiunge un punto panoramico dal quale si può notare la palestra di roccia, il fondo valle, e il Monte Pizzocolo. Una volta tornati sui propri passi si scende per la vecchia strada militare verso fondo valle e dopo circa 80 mt, si imbocca un sentiero ripido fino alla Chiesetta di Luseti3. Lasciata la chiesetta e il Campo Scout, si attraversa il fiume Toscolano, percorrendo un caratteristico ponte di legno e imboccando la strada di fondo valle che costeggia a ritroso il fiume di Toscolano ricco di suggestivi ruderi a testimonianza di antichi opifici4.

1 Le calchere sono delle fornaci utilizzate in passato per la produzione della calce ottenuta cuocendo le rocce calcaree estratte dalle rocce del luogo.

2 Museo della Carta dedicato alla  filiera  carta-stampa. In 19  locali situati al piano  interrato, al piano  terra ed al  I° piano sono state  installate antiche macchine usate per la fabbricazione della carta, oltre che a documenti d’importanza storica.. Nelle  varie  sale  vi  sono  installazioni multimediali  che  consentono di addentrarsi  in  questo  mondo cartario. Sono stati posti inoltre dei magli o pestelli,  i  tini,  le  vasche  di macerazione,  i  torchi  ed  i  locali  in cui  avviene  l’asciugatura  dei  fogli, la collatura degli stessi, la lisciatura del  foglio e la  formazione delle  risme. Interessante  il  locale  nel  quale  un ex dipendente della  cartiera mostra al pubblico  come  si  realizza  un foglio  di  carta  con  il  vecchio sistema.  www.valledellecartiere.it

3 Chiesetta dedicata ai SS.Filippo e Giacomo già edificata nel 1520.

4 Verso la fine dell’Ottocento la Valle delle Cartiere era animata ancora da una ventina di opifici tra fabbriche di carta, macine d’oliva e  fucine per  la lavorazione del ferro




PiediMedia3:30 ore8.7 km300 m
© 2005 Comune di Toscolano Maderno - V. Trento, 5 25088 Toscolano Maderno (BS) - P.IVA. 00581090982 | Webdesign Horizon
Cookies: ai sensi della normativa sulla privacy si informano gli utenti del presente sito che, ai fini di garantire un ottimale funzionamento dello stesso, viene fatto utilizzo di cookies. I cookies sono piccoli file di dati che i siti visitati dall'utente inviano solitamente al suo browser, dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente. Alcune operazioni non potrebbero essere compiute senza l'uso dei cookies, che in alcuni casi, sono quindi tecnicamente necessari. I cookies utilizzati nel presente sito sono di tipo tecnico ed hanno lo scopo di garantire il corretto funzionamento di alcune aree del sito stesso e di ottimizzare la qualità di navigazione di ciascun utente. Non vengono utilizzati cookies di profilazione.